Tag

,

Francesco di GiacomoLascia lente le briglie del tuo ippogrifo, o Astolfo,
e sfrena il tuo volo dove più ferve l’opera dell’uomo.
Però non ingannarmi con false immagini
ma lascia che io veda la verità e possa poi toccare il giusto.

Da qui messere si domina la valle ciò che si vede, è.
Ma se l’imago è scarna al vostro occhio
scendiamo a rimirarla da più in basso
e planeremo in un galoppo alato entro il cratere
ove gorgoglia il tempo.

Annunci