Tag

El Roto

Sembrerebbero sinonimi, ma possiamo cercare di dargli sfumature differenti, e utili. Fare una scelta non è lo stesso che prendere una decisione. Una scelta è una libera elezione che faccio in funzione di libere necessità. Scelgo oggi di andare al mare. Oppure no. Una decisione invece è la selezione di una opzione specifica all’interno di un ventaglio disponibile. Decido di accettare una offerta di lavoro. Oppure no. La sfumatura probabilmente è molto influenzata dal grado di libertà e dal numero di opzioni possibili. In una gelateria con mille gusti devo scegliere, in una con solo tre gusti devo decidere. A parte una zona di amplia sovrapposizione, molte situazioni sono estreme, ed ecco che il grado può fare la differenza. C’è poi però anche una intenzione distinta tra scelta e decisione, una psicologia differente, una sensazione differente, che può creare una separazione forse più determinante tra le due accezioni. Un emigrante decide di lasciare il suo Paese, non sceglie di farlo. Probabilmente preferirebbe restarsene a casa, ma deve adeguarsi a dei limiti esterni a lui. Si, forse è questo il punto centrale. La scelta è vincolata ai fattori interni a una persona, la decisione a quelli esterni. Le gerarchie (sociali, politiche, religiose) spesso utilizzano a loro vantaggio la possibile confusione tra i due termini. Ti chiedono di decidere tra ricevere un calcio e ricevere un pugno e poi, quando ti lamenti, ti dicono che lo hai scelto tu.

Annunci